È stato un anno pieno di sorprese, molti cambiamenti e qualche inciampo... che  si è trasformato in opportunità, con l'accento, come Librì! 

Care e cari insegnanti,

È arrivato il nostro Babbo Natale!
Forse un po’ impacciato ma, come tutti gli anni, sempre speciale e capace di mettere accenti “generosi” e nel posto giusto!
😊

È stato un anno pieno di sorprese. Da qualche mese abbiamo cambiato nome in Librì progetti educativi. Abbiamo cambiato pelle, ma non sostanza. E siamo ancora distribuiti da Giunti Scuola.
 
L'augurio che vi rivolgiamo per questo 2017 è che sia un anno di buone relazioni, pieno di affetti e calore, di gentilezza, ancor più per voi che, giorno dopo giorno, siete impegnati nel difficile compito di educare e far crescere i nostri figli, ma soprattutto di addomesticare una realtà sempre più complessa e articolata.
 
L’impegno, la passione e l’amore che voi mettete quotidianamente nel vostro lavoro sono gli stessi che anche noi, giorno dopo giorno, mettiamo nel progettare i materiali didattici destinati a voi, ai ragazzi e alle loro famiglie, perché crediamo nell’importanza di una pedagogia applicata. E siamo convinti che risponderete con entusiasmo, come del resto avete sempre fatto in tutti questi anni, partecipando alle nostre campagne educative e ai concorsi a esse collegate. Che sono e rimarranno sempre gratuite.
 
Ci auguriamo di poter essere sempre di più dalla parte del vostro mondo e delle vostre attività, di essere vostri compagni di strada e punto di riferimento per qualunque esigenza. E siamo a lavoro su nuove strategie perché il nostro dialogo con voi sia sempre più proficuo.
 
Un caro augurio da tutto lo staff di Librì progetti educativi, e che tutti i nostri cuori battano all’unisono per un pensiero di fiducia verso un mondo migliore pieno di babbi natali buoni, buffi e generosi!

Cristina Zannoner

Fail, fail again, fail better!

Samuel Beckett